• MyDetox

COME SCEGLIERE UN DENTIFRICIO NATURALE: GUIDA PRATICA

Aggiornamento: mar 29

Se immaginiamo una sezione di dente possiamo vedere che è composto da diversi strati: lo strato più esterno è lo SMALTO, quello intermedio è la DENTINA e al centro troviamo la POLPA.


Lo smalto è il tessuto mineralizzato più duro che abbiamo nel nostro corpo ed è composto per più del 90% da idrossiapatite, tessuto mineralizzato inorganico organizzato in cristalli. Per la restante percentuale è composto da acqua e una componente organica proteica e lipidica.


La dentina è meno mineralizzata, perché contiene circa il 60% di idrossiapatite, circa il 20% di matrice organica e il 10% di acqua.


La polpa è il “cuore” del dente: contiene il plesso nervoso che da lì si irradia con terminazioni nervose anche nella trama della dentina.


COME SCEGLIERE UN DENTIFRICIO NATURALE:

GUIDA PRATICA


Scegliere bene quale dentifricio usare tutti i giorni è importante. Spesso ci ritroviamo al supermercato a osservare la fila infinita di dentifrici e avremmo bisogno di qualcuno che ci dicesse quale prendere; la scelta è fin troppo ampia e finiamo per acquistare quello in offerta o quello con la confezione più accattivante.


Oggi voglio aiutarvi e rendervi consapevoli delle differenze che esistono tra i vari prodotti in commercio. Scopriamo insieme alcuni utili consigli utili e una piccola guida pratica su come scegliere un dentifricio naturale.


Scegliere il dentifricio: caratteristiche generali


All’interno di un dentifricio possono esserci delle sostanze schiumogene (tensioattivi) aggressive sulle gengive e